SONY DSC

Questa ricetta è stata presa dal libro della maestra Sara Papa,
solo che io ho cambiato alcuni ingredienti,
al posto del succo d’arancia ho messo il latte e al posto del miele di castagno, il miele di acacia;
li potete fare nella versione che preferite,
le dosi rimangono per  il succo
quella del latte e per il miele di castagno quella del miele di acacia.
Vengono dei panini buonissimi, morbidi all’interno ,
croccantini in superficie, da inzuppare nel latte o con il semplice te
o ..perchè no anche in accompagnamento ad una tazza di caffè…

Ed ora…ACCENDIAMO I FUOCHI!

INGREDIENTI:

– 600g di farina 00

– 350g di latte

– La scorza grattugiata di un limone

– 100g di gocce di cioccolato

– 40g di miele di acacia

– 12g di lievito di birra o 150 di lievito madre

– 50g di burro

– 10g di sale

– olio evo qb

– 2 tuorli

– zucchero grezzo di canna qb

– latte qb

INDOSSATE IL GREMBIULE, LAVATEVI LE MANI…INIZIAMO!

– Setacciare la farina e formate la fontana,
al centro mettete il latte,
il lievito, il miele e la scorza del limone grattugiata, mescolate,
aggiunte il sale, il burro morbido e lavorate l’impasto con cura.

-Unite le gocce di cioccolato
che avrete precedentemente posto nel congelatore,
per circa un’ora onde evitare che si sciolgano.

Formate una palla e mettetela in una terrina unta d’olio,
lasciatela lievitare finchè non raddoppierà il volume

SONY DSC

– Rompete l’impasto e formate dei pezzi da 70-80g l’uno,
formate delle palline,appiattitele disponetele  su una teglia foderata di carta da forno,
spennellate la superficie dei panini con i tuorli leggermente sbattuti, con un pizzico di sale e due cucchiaini di latte, lasciateli lievitare ancora per 30 minuti

SONY DSC

– Ripassare leggermente la superficie con il composto di tuorli,
spolverizzare i panini con zucchero di canna,  cuocere in forno già caldo a 220° per 15-20 minuti

SONY DSC

Et voilà…la colazione è servita!

SONY DSC

4 commenti

    1. Si, conosco il significato, ma ciò che mi sfugge è perchè mai perchè mai una calabrese dovrebbe utilizzare termini perlopiù settentrionali.
      Ad ogni modo i panini erano sofficissimi e buonissimi, proprio come te Ninuccia!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...