Sempre dalla scuola di cucina “Coquis”,
ho imparato un altro risotto niente male che voglio condividere con voi,
grande cremosità , simbiosi incredibile di sapori e la scoperta della ricotta fresca infornata e sbriciolata sopra sopra il riso ,
conferisce al piatto un delizioso  gusto finale!

E ora…ACCENDIAMO I FUOCHI!

INGREDIENTI:

– 320g di riso superfino

-Mezzo scalogno

-Uno /due mazzetti di asparagi

-Sedano, carota, cipolla per il btodo vegetale

-160g di ricotta di pecora

-60g di burro

-Olio evo

-Pepe bianco

-Maggiorana

-Sale

INDOSSATE IL GREMBIULE, LAVATEVI LE MANI, INIZIAMO!

Togliete la parte bianca degli asparagi, tagliate le punte ad un lunghezza di 3 cm. circa, affettate a rondelle la restante parte del gambo degli asparagi.
Sbianchire le punte in acqua acidualta  e freddarle in acqua e ghiaccio mantenendole al dente.
Dopo aver preparato il brodo vegetale,
filtrarlo e cuocere le rondelle di asparago finchè non risulteranno morbide,
poi frullatele con poco olio e sale, mantenere questo liquido per fare il risotto.
Intanto fate asciugare la ricotta in forno a 140° per 45 minuti o poco più.
In un tegame fate tostare il riso con olio evo e metà del burro, poi aggiungere lo scalogno,
salare e sfumare con il brodo, continuare a risottare per circa 12 minuti
poi aggiungere la purea di asparagi, continuare la cottura e controllare di sale prima di togliere dal fuoco,
far riposare un minuto o due, mantecare con burro e poi con il parmigiano.
Stendere il risotto sui piatti e guarnire con la ricotta sbriciolata, le punte di asparago e qualche fogliolina di maggiorana.

IMG_0675[1]

Et voilà…un risotto buonissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...