IMG_7924Un omaggio a mia suocera, di origine siciliana ma nata
a Tunisi, lei mi ha insegnato  questo fantastico
cous cous, ricco di verdure e
straordinariamente delicato,
infatti al posto dell’agnello
lei usava lo spezzatino, inoltre
con cottura a parte, delle deliziose e morbidissime
polpettine cotte con il sugo di peperoni.
Leggete attentamente la ricetta, contiene
alcune dritte per la preparazione e
cottura a vapore della semola, vietato affogarla nell’acqua calda.

Vino consigliato:
Sangiovese ‘GS’ Costa Archi 2012,
azzardo con un vino rosso intenso e speziato,
con un buon corpo e  una freschezza viva.

Ed ora… ACCENDIAMO I FUOCHI

INGREDIENTI:

– mezzo chilo di carote

-4-5 zucchine romanesche

-4 patate

– 4 peperoni rossi

-mezzo chilo di verza

-Ceci corrispondenti alla quantità di due barattoli,circa 400g

-Cippolla una intera rossa di Tropea

-2 spicchi d’aglio

-prezzemolo qb

-Olio evo

-Harissa o peproncino qb

-1 Kg. di spezzatino di vitella

-1kg.di macinato di vitella

-1 bottiglia di passata di pomodoro

-1 etto di semola a testa

-Sale qb

-Farina qb

 

INDOSSATE IL GREMBIULE, LAVATEVI LE MANI, INIZIAMO!

In una teglia con l’olio rosolate la cipolla affettata sottilmente, aggiungete
uno spicchio d’aglio e il prezzemolo tritato,
non appena la cipolla sarà diventata trasparente mettete a cuocere lo spezzatino.
Mentre cuoce la carne, aggiungete
un peperone tagliato a listarelle e quattro cucchiai di passata di pomodoro.
Il sugo dovra’ risultare rosato.
A meta’ cottura iniziate ad aggiungere le verdure, tagliate grossolanamente:
carote, zucchine , patate e verza,
mettete ora un pochino di acqua calda e continuate la cottura.
Aggiungete ora una parte dei ceci,
l’altra la cuocerete a parte con un filo d’olio e un rametto di rosmarino.
Le verdure hanno cotture diverse quindi, man mano
che sono pronte, toglietele e mettetele in un pirex.
Prepariamo ora le polpette con i peperoni:
in una casseruola mettete olio,
cipolla, aglio, prezzemolo tritati,
non appena il mix sarà caldo, aggiungete i restanti peperoni tagliati a listarelle,
4 cucchiai di pomodoro, l’harissa o un peperoncino rosso, il cumino e  salate.
Per le polpette:
impastate la carne con aglio, prezzemolo, menta, parmigiano,
noce moscata, pane bagnato, cipolla grattugiata e un po’ di sugo,
della carne.
Formate delle piccole polpette,
infarinatele, friggetele,
aggiungetele ora ai peperoni per farle insaporire.
COME SI LAVORA LA SEMOLA:
questo è un passaggio importantissimo,
vietato buttare acqua calda sopra il cous cous,
non ci piacciono i mappazzoni e nemmeno il semolino
(quello lo magiamo a cena).
Stendiamo il cous cous sulla leccarda del forno,
condiamolo con un filo d’olio, sale e  un
pochino di acqua calda, prima mescoliamo con una forchetta
e poi cominciamo a sgranarlo,
prendendo delle piccole quantita’ e usando le mani come fossero una macina,
man mano che cade sulla leccarda, ne prendiamo dell’altro e cosi’ via.
Dopo averlo lavorato, lo mettiamo a cuocere a vapore per almeno  15 – 20 minuti.
Presentazione:
Una volta che il cous cous sarà pronto, lo stendiamo sulla leccarda del forno e aggiugiamo una noce di burro,
Lo trasferiamo in un pirex e lo bagnamo con il sugo della carne,
aggiungiamo qualche verdura,i peperoni con le polpettine, lo spezzatino ed i ceci.

IMG_7922

Et voilà … l’unico, vero, ineguagliabile cous cous tunisino,ingentilito da nonna Magda!

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...